Tradimento

Mario dice alla moglie : “cara, vado a fare un po’ di jogging nel parco, sono di ritorno tra un’ora!”.
La moglie : “Mi raccomando Mario, sii puntuale, che alle sette precise butto la pasta!”.
Mario fa la sua mezz’oretta di sport, e sta quasi per avviarsi verso casa, quando passa correndo una splendida ragazza in tuta da ginnastica. L’uomo decide di affiancarsi e tenta un approccio: ciao, come ti chiami, vieni spesso a correre nel parco, come mai non ti ho mai visto prima, ecc.
La ragazza però sembra gradire le attenzioni di Mario, tant’è che quando questi le propone di prendersi una bibita rinfrescante, lei propone:
“Dai, vieni su da me, ho dell’ottima aranciata in frigorifero…”
E così nel salotto della donna, tra un sorso di bibita, una battuta e qualche scambio di effusioni, l’atmosfera diventa rovente. Dopo due ore di sesso sfrenato, Mario controlla l’orologio: “Madonna mia, sono le dieci di sera…mia moglie adesso mi ammazza…!!”
“Mario, mi dispiace tanto, posso fare qualcosa per te?”. Mario ci pensa su un po, poi risponde “hai per caso del borotalco?”
“certo, è in bagno sulla mensola, ma…”.
Mario entra in bagno, si butta una buona quantità di borotalco sulle mani, poi rivolto alla ragazza “Non ti preoccupare….allora ci vediamo domani..!?”.
Le dà un bacio ed esce. Dopo esser salito a piedi le due rampe di scale di casa sua, Mario suona il campanello di casa. La moglie, furibonda lo investe: “bastardo, è questa l’ora di arrivare? La pasta l’ho dovuta buttare stavo per telefonare alla polizia… ma dove diavolo sei stato?!”
“Beh, cara, devi sapere che avevo quasi finito di fare jogging, quando ho conosciuto una ragazza bellissima, abbiamo fatto amicizia, poi lei mi ha invitato su a casa sua, e sai come succede…abbiamo fatto l’amore per tre ore consecutive , e adesso…eccomi qui!”
La donna gli dà un’occhiata di traverso, gli afferra le mani, le guarda…
“Sciaf!” un sonoro ceffone: “un ‘altra volta al billiardo, eh?”