Mobiliere di Cantù

Un mobiliere di Cantù si vanta cogli amici al bar della sua intelligenza e bravura: “Pensate, la settimana scorsa ho incontrato in Svizzera una tedesca bella e intelligente. Io non so il tedesco e lei non sapeva l’italiano. Ma riuscivamo a capirci benissimo. Era proprio intelligente. Pensate che ad un certo punto ha disegnato su un foglio di carta un ristorante e io ho capito che voleva andare a cena. Una cena memorabile, eccezionale. Poi ha disegnato una sala da ballo e ho capito subito che voleva andare a ballare. Una serata bellissima. Poi lei ha disegnato una camera da letto. Che donna intelligente! Aveva capito subito… che ero un mobiliere di Cantu’!”