Dispersione del calore

Risparmiare energia è sempre più un’esigenza sia per il costo sia perchè le tradizionali fonti di energia come il petrolio o il carbone stanno sempre più riducendosi in natura. Una corretta gestione di porte e finestre può mantenere caldo l’ambiente d’inverno e non farci scoppiare di caldo d’estate, vediamo alcuni consigli pratici:

1) Riducendo le perdite di aria di casa tua è possibile risparmiare più del 10% sulle bollette. Qualsiasi fessura o rittura del vetro vicino al telaio o nel telaio stesso consentirà una fuoriuscita di aria calda in inverno. La soluzione ? Coibentare le tue finestre per tappare falle e rotture

2) La sostituzione delle vecchie finestre è oggi agevolata dal risparmio fiscale e quindi vale la pena approfittare (finchè c’è) e sostituire i vecchi vetri singoli con i più moderni vetri doppi o tripli, le strutture in legno con telai in vinile (PVC) per un migliore isolamento termico e per ridurre la conducibilità e poi con l’inserimento di gas inerte che sostituisce l’aria tra le lastre di vetro

3) Le guarnizioni isolanti impediscono all’aria di filtrare, sono facili da montare e da sostituire, garantiscono una buona chiusura ermetica e possono essere applicate sopra e ai lati di ciascun telaio di una porta o una finestra. Nella parte inferiore è bene applicare guarnizioni sia sulla soglia che sulla porta stessa

4) Le porte con il vetro aumentano la dispersione del calore e quindi è bene riflettere se si vuole veramente avere una porta a vetri o no. Se si decide per averla è bene che i vetri siano doppi o tripli, come indicato in un punto precedente